Spettacolo “Gli aiutanti di Babbo Natale” – Comune di Manerba del Garda

A Manerba del Garda arriva lo spettacolo Gli aiutanti di Babbo Natale. Appuntamento quindi sabato 22 dicembre alle ore 16, presso l’Oratorio Mano nel verde.

Lo spettacolo è a cura del Circuito Teatrale CI.T.T.A’ DOLCI ed è di e con Pippo Gentile e Alessandro Rossi. Il testo è invece di Paola Brolati, gli elementi coreografici di Marianna Batelli, le elaborazioni musicali di Marcello Batelli e gode infine della coproduzione RossoTeatro e Ullallà Teatro Animazione. L’ingresso è gratuito.

È quasi mezzanotte, i due aiutanti di Babbo Natale stanno cercando di preparare gli ultimi regali prima che cominci la meravigliosa notte di Natale. Nel loro piccolo laboratorio dovrebbero assemblare giocattoli, impacchettare bambole e stivare i pacchi nella slitta del capo… Ma com’è possibile non iniziare a giocare? Comincia così un’interminabile sfida a colpi di giochi inventati, scherzi reciproci e impensabili gare di ballo. Riusciranno i due aiutanti a completare il lavoro in tempo prima che cominci la magica notte di Natale?

CI.T.T.A’ DOLCI

CI.T.T.A’ DOLCI è uno dei Circuiti Teatrali Lombardi  nato nel 2003 e sostenuto dalla Provincia di Brescia con capofila il comune di Erbusco. Si situa nell’area che si estende tra il lago di Iseo e il lago di Garda. Sono infatti queste terre di “acque dolci”: luoghi ricchi di cultura e di tradizioni in grado di esprimere le loro potenzialità nel promuovere il teatro in provincia di Brescia. La finalità della circuitazione è, infatti, quella di trovare la modalità perché la cultura locale possa diventare promotrice ed innovatrice delle nuove tendenze nel campo della drammaturgia moderna e del teatro con particolare attenzione alla nuova drammaturgia.

L’offerta teatrale è  sempre più aumentata in Provincia di Brescia nell’arco degli ultimi dieci anni connotandosi, tuttavia, per il suo carattere comerciale e per il basso profilo culturale. Questo a lungo andare ha creato un calo di pubblico che, non ha trovato una diversificazione dell’offerta. La sfida del circuito è stata quellla di rendere fruibile ad un vasto pubblico il teatro di inovazione, sfida che il circuito ha vinto. Infatti, sin dalla sua prima edizione il circuito ha conosciuto una positiva evoluzione anche grazie il suo vitale rapporto con il territorio. In primis è da segnalare una partecipazione crescente dei comuni, per non dimenticare poi una dinamica direzione artistica che vede la collaborazione di più direttori.

Book Online

Comune di Manerba del Garda

Manerba del Garda è un Comune di 3.800 abitanti formato da cinque frazioni sparpagliate tra la dorsale e il promontorio che culmina con l’altura della Rocca, parco regionale.

Manerba, con le sue cinque frazioni sparpagliate tra olivi e vigneti, è una delle località più frequentate della Valtenesi. La Rocca è uno dei più suggestivi promontori del Lago di Garda, oggi tutelata come parco naturale ed archeologico del Sasso: una scogliera a picco sul lago dal quale si gode un incomparabile panorama.

Oggi l’economia di Manerba è basata sul turismo e offre all’ospite una vasta scelta di strutture ricettive. In queste pagine potete trovare una selezione di Hotel, Residence, Appartamenti, Campeggi, Agriturismo e strutture ricettive per programmare la vostra vacanza. Inoltre tanti consigli su cosa vedere e fare a Manerba. Se siete curiosi di scoprire cosa accade nelle città vicini e nelle altre località del Lago di Garda non perdete l’occasione di visitare il sito GARDAWORLD.

  La Valtenesi, composta di sette Comuni, è territorio rinomato per la produzione di un vino chiaro, detto Chiaretto del Garda. Punto di partenza per ogni escursione è sicuramente la Rocca, compresa in un parco naturalistico, da cui si può godere un panorama veramente unico.

Nella prima frazione di Manerba, Balbiana, da visitare la chiesa di Santa Lucia con affreschi del XV° secolo mentre a Solarolo la chiesa parrocchiale e quella di San Giovanni Battista in stile barocco. Consigliabile l’escursione nel piccolo borgo di Polpenazze, in posizione panoramica, stretto ad un castello medievale. Nella frazione di Pieve da segnalare la chiesa romanica del XII° secolo con affreschi e un’iscrizione romana e il Museo Civico Archeologico della Valtenesi (Piazza Simonati) con reperti che spaziano dall’età palafitticola a quella medievale.

Learn more