Gardone Riviera: Notturnale Tener-a-Mente al Vittoriale – 1 Giugno 2017

In occasione della manifestazione “Un immenso desiderio di festa”, organizzata dalla Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, Notturnale Tener-a-mente” aprirà per la prima volta le porte del parco monumentale della dimora dannunziana a tre concerti notturni a ingresso gratuito che, a partire dalle 22.30 di giovedì 1 giugno, permetteranno di godere della magia del Vittoriale illuminato ad hoc, sotto lo scenografico tetto di stelle del Lago di Garda.

Per l’occasione i concerti, presentati dallo sponsor Yamaha e scelti appositamente per la loro speciale sintonia con l’ambientazione notturna, si alterneranno in spazi suggestivi  del Vittoriale, in particolare la Regia Nave Puglia (Banda Osiris, ore 22.30), la Fontana del Delfino (Silent WiFi Concert di Andrea Vizzini, ore 23.30) e il palco dell’Anfiteatro (Cesare Picco feat Painè Cuadrelli in “Cosmology of Bach” ore 00.30)

Commenta così Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani: “Ho intitolato questa giornata, da un verso delle Laudi, “Un immenso desiderio di festa”, e il Notturnale Tener-a-mente esalta e soddisfa in pieno questo spirito: musica, allegria e tecnologia in un Parco impreziosito da nuove luci, in una festa donata. “Canta l’immensa gioia di vivere”, suggeriva il Vate…”

L’ingresso, gratuito, sarà possibile anche ai singoli concerti. 

Per l’evento “Silent WiFi Concert” è disponibile un numero limitato di cuffie, per cui è richiesta la prenotazione a info@anfiteatrodelvittoriale.it.

Per chi fosse interessato a partecipare all’intera manifestazione “Un immenso desiderio di festa”, con inizio alle 18.30, è possibile far richiesta del programma e dell’invito scrivendo a segreteriaprogettispeciali@vittoriale.it.

  • Banda Osiris, Regia Nave Puglia, ore 22.30
  • Silent WiFi Concert di Andrea Vizzini, Fontana del Delfino, ore 23.30
  • “Cosmology of Bach”, Cesare Picco feat. Painè Cuadrelli, Anfiteatro, ore 00.30

Banda Osiris

La Banda Osiris nasce a Vercelli nel 1980. Dopo aver prodotto numerosi spettacoli teatrali con la regia di Gabriele Salvatores, Maurizio Nichetti, Giorgio Gallione realizza due libri “T’amo pi oboe” e “L’opera da tre sol” presso le edizioni Bompiani ed il recentissimo “Le dolenti note” per Ponte alle Grazie, ed. Salani. Ha realizzato numerose colonne sonore per il cinema per i film di Silvio Soldini, Kim Rossi Stuart e Cristina Comencini. Con il film “L’imbalsamatore” si aggiudica il premio Flaiano e con “Primo Amore” sempre di Matteo Garrone è premiata con l’Orso d’argento al Festival del Cinema di Berlino e il David di Donatello. Per 5 anni è stata la stralunata colonna sonora di “Parla con me”, una trasmissione televisiva con Serena Dandini e Dario Vergassola su rai 3.

Dal 2009 cura e realizza annualmente l’appuntamento di “Crescendo in Musica” in collaborazione con l’Orchestra Verdi dell’Auditorium di Milano, eseguendo concerti monotematici con i grandi autori della Musica Classica – Beethoven, Mozart, Vivaldi, Puccini, Prokof’ev…”Mozart secondo la Banda Osiris”, “Pierino, e il lupo?”, “Il ritorno Butterfly”, “Le 4 stagioni”, “Roll’over Beethoven”. Nel 2014 è stata in tournèe con “Beatles submarine” uno spettacolo sui Beatles con Neri Marcorè regia di Giorgio Gallione con più di 100 repliche.

Per l’estate 2014 è stata invitata a comporre e ad eseguire dal vivo la colonna sonora per lo spettacolo “Le Vespe” di Aristofane al teatro greco di Siracusa per l’Istituto del Dramma Antico per i due mesi di programmazione. Dal 2015 in tournèe con lo spettacolo “Le Dolenti Note” tratto dall’omonimo libro e con “Il Maschio Inutile” con Telmo Pievani e Federico Taddia. Sue sono le sigle delle trasmissioni radiofoniche “Caterpillar” e “Un giorno da Pecora”.

In occasione di “Notturnale”, la Banda Osiris si esibirà con “Le Dolenti Note”, concentrando il proprio spettacolo sul mestiere stesso di musicista. Prendendo spunto dall’omonimo libro, la Banda Osiris trasforma le pagine scritte in un viaggio musical-teatrale ai confini della realtà, dove i quattro protagonisti si divertono a elargire provocatori consigli: dal perché è meglio evitare di diventare musicisti a come dissuadere i bambini ad avvicinarsi alla musica, da quali siano gli strumenti musicali da non suonare a come eliminare i musicisti più insopportabili. Attraverso musica composta e scomposta, musica da camera e da balcone, Beatles e Vasco Rossi, la Banda Osiris tratteggia il ritratto impietoso della figura del musicista: presuntuoso, permaloso, sfortunato, odiato, e, raramente, amato.

Banda Osiris: Sandro Berti (mandolino, chitarra, violino, trombone), Gianluigi Carlone (voce, sax, flauto), Roberto Carlone (trombone, basso, tastiere), Giancarlo Macrì (percussioni, batteria, bassotuba)

Silent WiFi Concert, di Andrea Vizzini
un innovativo concerto silenzioso per pianoforte e suggestioni notturne

E’ più di un concerto, è una suggestiva e intima esperienza multisensoriale, il Silent Wifi Concert che il pianista milanese Andrea Vizzini propone il prossimo primo giugno 2017 al pubblico del Vittoriale: un concerto eseguito nel silenzio della notte su un pianoforte silenzioso (un meraviglioso pianoforte a coda Yamaha dotato dell’innovativa tecnologia Silent) e udibile tramite cuffie wifi dal pubblico, libero di vagare, nel suo microcosmo uditivo, entro un raggio di 500 metri dal pianoforte, nella parte più alta del parco monumentale del Vittoriale, il pianoro verdeggiante tra la Fontana del Delfino, il MAS  il Mausoleo. Musica e poesia sullo stesso palcoscenico ideale portano per mano l’ascoltatore mostrandogli come la notte e le sue suggestioni abbiano mosso i sentimenti di artisti d’ogni tempo. Interamente ispirato alla notte anche il repertorio: un bouquet di sonetti e chiari di luna, notturni e notturnali, odi e preghiere, da portare con sé vagando per il parco avvolti da visioni oniriche.

Pianista siciliano, Andrea Vizzini debutta a 13 anni presso il Mozarteum di Salisburgo, trasferitosi a Milano a 18 presso il Conservatorio “G.Verdi”, è vincitore assoluto di importanti concorsi nazionali ed internazionali. Tiene concerti in numerose città italiane e straniere e prestigiose sale tra cui l’Ambasciata Polacca a Roma, la Leopold Saal di Salisburgo, il Palazzo della Provincia di Reggio Calabria, la Sala Verdi e Palazzina Liberty di Milano, l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Invitato in trasmissioni radiofoniche e televisive locali e nazionali, è fondatore e presidente dell’Associazione Musicale PianoLink, del “MiAmOr Music Festival” di Milano, festival internazionale dedicato ai musicisti per passione e per professione nonché della PianoLink Philharmonic Orchestra. È menzionato da testate giornalistiche del calibro di La Repubblica, Corriere della Sera, Il Post, Radio 3 RAI, Rai 3, Sky Tg24 per le sue iniziative musicali mosse da innovazione ed originalità, non ultima l’innovativa APP PianoLink per smartphone, rivolta agli studenti e appassionati di pianoforte, arena virtuale di nuovi collegamenti.

E’ del 2015 la prima edizione assoluta del suo Silent Wifi Concert che registra puntualmente tutto esaurito già in fase di prevendita e riscuote un immediato successo di pubblico. Complice di tanto successo l’agognato cielo stellato e il movimento stesso degli spettatori con le loro incantevoli cuffie illuminate di blu, che il pianista Andrea Vizzini definisce piccole scie luminose che rincorrono il buio ed incorniciano un concerto davvero fuori dal comune.

“Cosmology of Bach”
Cesare Picco feat. Painè Cuadrelli

L’universo di Bach è stato in questi anni ampiamente indagato dal pianista improvvisatore e compositore Cesare Picco che, con “Cosmology of Bach”, è come se utilizzasse il microscopio per portare alla luce quelle cellule alla base del codice musicale inventato da Bach. Lo scopo è individuarne l’origine e giocare sviluppandole liberamente. Sono cellule che sostengono una vera e propria smisurata cosmologia, una mappa di codici sonori che – dopo tre secoli – riescono ancora a stupirci per l’attualità e l’universalità che dimora in essi. Queste cellule sono qui poste come punti di partenza, spunti, tracce da plasmare con nuovi suoni e da ampliare ed investigare all’infinito, guidati sul palco da un sapiente uso della forma e del linguaggio dell’improvvisazione totale.
Tutto è creato sul palco in tempo reale: due pianoforti – uno acustico e uno Disklavier – disegnano continui cambi di rotta miscelati alle macchine elettroniche del sound designer Painé Cuadrelli, che  modulano il suono delle tastiere in un caleidoscopio di nuove e inaspettate sonorità.

Cesare Picco
Autore di balletti, opere liriche, progetti speciali e frequentatore trasversale di ogni ambito musicale, inizia lo studio del pianoforte a quattro anni e si esibisce in tutto il mondo dal 1986, anno del suo primo concerto di musiche originali. Collabora in questi anni con artisti quali Naseer Shamma, Giovanni Sollima, Hajime Mizoguchi, Markus Stockhausen, Rajendra Prasanna, Yukimi Nagano, Taketo Gohara e con artisti italiani quali Andrea Bocelli, Luciano Ligabue, Giorgia, Samuele Bersani. Ha portato la sua musica in tutto il mondo, in teatri come Alla Scala di Milano, Hanoi Opera House, Singapore Parliament e in festival quali Delhi Jazz Festival, Tokyo Jazz Festival, Abu Dhabi Festival. Si è esibito in India, Vietnam, Singapore, Russia, Francia, Germania, USA e ha portato i suoi progetti speciali legati al mondo dell’arte in luoghi quali Guggenhein di Venezia, Hara Museum of Contemporary Art di Tokyo, Hangar Bicocca di Milano, Whitney Museum New York.

Nel 2009 crea il concept di un concerto unico al mondo: “BLIND DATE – Concert in the Dark”, concerto di pura improvvisazione nel quale artista e pubblico sono immersi nel  buio assoluto.  E’ Ambasciatore di CBM Italia Onlus e Artista Ufficiale Yamaha. www.cesarepicco.com

Painè Cuadrelli
Produttore musicale, sound designer e dj attivo da oltre 20 anni, è uno dei punti di  riferimento nazionali per quello che riguarda i nuovi suoni della musica elettronica e la relazione tra suono e altri media. Di base a Milano, dove ha il suo studio, compone e produce colonne sonore per film, documentari, installazioni, mostre, sfilate di moda e progetti di comunicazione.

Ha collaborato con radio nazionali e internazionali producendo programmi e selezioni musicali. Inoltre, lavora sulle intersezioni tra musica elettronica, mixed-media e memoria sonora collaborando con Istituzioni, Musei e aziende di moda e design. Ha prodotto due album per l’etichetta Temposphere (Simplemente Asì, Spontaneous), pubblicato progetti tematici (Music For The Middle of The Night, Soundtrack of  Something in Tokyo) oltre a collaborazioni (Soslo, Solid Gas, I Maniaci dei Dischi) e realizzato remix per artisti internazionali. Painé è coordinatore del corso di Sound Design allo Ied di Milano dove insegna Progettazione del Suono. E’ fondatore e direttore artistico della piattaforma di mixed-media Compl8 Produzioni attraverso la quale si occupa di produzione di dischi, contenuti multimediali e altre iniziative musicali. www.painecuadrelli.com 

 

 (articolo tratto da www.bresciatoday.it)