Comunicato stampa La notte europea dei Musei – Cremona

La Notte Europea dei Musei – XIII edizione

A Cremona da venerdì 19 a domenica 21 maggio 2017 

Notte Europea dei Musei tutta da vivere è l’evento che a Cremona, così come in tante altre città dell’Europa, si celebrerà a partire da venerdì 19 maggio e si concluderà il 21 maggio, grazie all’apertura straordinaria e serale della Pinacoteca, del Museo Archeologico, del Museo di Storia Naturale e del Museo del Violino con numerose proposte pensate per stimolare curiosità e interesse verso la ricchezza del patrimonio e il valore culturale dei musei cittadini.

Ricco è infatti il programma di questa XIII edizione, che si apre con una anteprima venerdì 19 maggio, alle 21, al Museo Archeologico San Lorenzo con l’Ensemble Voz Latina in concerto con Caravelle della Musica- El Siglo de Oro español.

Giornata clou sabato 20, dalle ore 21, al Museo Civico “Ala Ponzone” con una serie di appuntamenti musicali che arricchiranno la visita alle collezioni e alla mostra Lo sguardo sul mondo: vedute, capricci e paesaggi, che vede esposte oltre quaranta opere, provenienti dalle collezioni della Fondazione Cariplo e dal Museo Civico “Ala Ponzone”. Un suggestivo e appassionante viaggio in tre secoli di pittura (dal Seicento all’Ottocento), dove ogni sosta è la rivelazione di un mondo. In vari spazi del Museo Un pizzico di note, momenti musicali diffusi proposti  dai ragazzi del Liceo Musicale “Antonio Stradivari”. Alle 21,15, nella Sala delle Colonne, la Piccola Orchestra Percussioni, formata dai bambini delle classi prime della scuola primaria Trento Trieste che partecipano al progetto “Il Piccolo Conservatorio”, presenta La classe come un’orchestra. Nel cortile del Museo, dalle ore 21,45, il gruppo veronese dei Real Ones proporrà i brani più famosi dei Queen e dei Pink Floyd nel concerto The best of Queen and Pink Floyd.

In Sala San Domenico l’iniziativa Monteverdi “sotto torchio” con dimostrazioni pratiche di stampa al torchio calcografico della nuova incisione a puntasecca di Vladimiro Elvieri, ispirata a L’Orfeo di Claudio Monteverdi, realizzata in occasione del 450° anniversario della nascita del grande compositore e musicista cremonese (1567-2017). Nel corso della serata sarà messo a disposizione del pubblico un pieghevole (a cura dell’Associazione Incisione Senza Confini) contenente il programma della prossima IX Rassegna internazionale di incisione – Cremona 2017, che si terrà, dal 24 settembre al 29 ottobre.

Libero accesso, dalle 21,15, anche al Museo di Storia Naturale dove, in questa particolare occasione, sarà presentata la mostra Bodri: monumenti naturali nel paesaggio padano realizzata in collaborazione con i Rotary per il Po, con visite guidate a cura degli studenti del Liceo Scientifico Aselli.

Al Museo del Violino la notte sarà illuminata dal genio di Monteverdi e Caravaggio. Dalle 23 alle 2 sarà possibile visitare, con ingresso gratuito, le collezioni di liuteria e la mostra che, 410 anni dopo la prima esecuzione, ricostruisce l’orchestra dell’Orfeo monteverdiano, seguendo le indicazioni espresse nella partitura a stampa pubblicata nel 1609 da Ricciardo Amadino.

Gli strumenti esposti stati selezionati secondi criteri di valore storico ed estetico e provengono dalle maggiori collezioni italiane e internazionali. Applicazioni multimediali permettono di ascoltare il suono di ognuno di essi in modo da conoscerne il timbro ed identificarne il ruolo nella trama musicale e simbolica della favola in musica. Al termine del percorso dove gli strumenti raccontano, fra le altre, anche la storia di Orfeo, ci si ritrova dinnanzi ad un quadro di straordinaria forza espressiva: il Suonatore di liuto di Caravaggio. Anche lui ha le dita tese a pizzicare i cori dello strumento, come ad accompagnare il canto di Orfeo ed a ricordare il valore universale della musica.

Apertura serale dalle 19 alle 24 senza interruzioni per la mostra “Magnum Life Il fotogiornalismo che ha fatto la storia”, nel Padiglione Andrea Amati. Il biglietto costa 4 euro.

Non solo musei aperti in questa speciale serata. L’Istituto di Istruzione Superiore “Arcangelo Ghisleri” (via Palestro, 35)  propone infatti La Notte Stellata e il Museo didattico ottocentesco della scuola. Dalle 21 alle 23.30 dopo una breve introduzione e illustrazione, con immagini animate, della volta celeste (nell’Aula Magna della scuola) seguiranno la visita dell’Osservatorio Astronomico e al cielo stellato e un percorso itinerante nei  laboratori scientifici della scuola (Fisica, Storia Naturale, Chimica, Disegno, Geografia, Agraria, Topografia) nei quali è custodita la suppellettile didattica ottocentesca dell’Istituto.

La Notte Europea dei Musei si concluderà domenica 21 maggio, sempre alle ore 21,  con un  concerto, in prima nazionale, del gruppo Aksak Project che presenta l’album Trebisonda con il quale festeggia il suo ventennale.

Caravelle della Musica – El Siglo de Oro español

Ensemble Voz Latina

Maximiliano Baños: canto e direzione

Luciana Elizondo: canto e viola da gamba

Leonardo Moreno: canto, danza e percussioni.

Pedro Alcacer: chitarra barroca e vihuela

L’Ensemble Voz Latina nasce a Cremona nel 2011 per iniziativa dei musicisti argentini Maximiliano Baños, cantante e Luciana Elizondo, violista da gamba. L’Ensemble si propone di approfondire ed eseguire il repertorio musicale del Sei e Settecento italiano e di diffondere il repertorio del barocco latino americano, offrendo un contributo al recupero e alla valorizzazione del suo patrimonio musicale. I musicisti che compongono l’Ensemble provengono da diversi paesi dell’Europa e dell’America Latina, e hanno realizzato concerti in Italia, Francia, Slovenia e Argentina. L’Ensemble Voz Latina opera con il sostegno della Associazione Latinoamericana di Cremona, il cui impegno si fonda sulla diffusione della cultura, la storia e l’attualità latino-americana, lo sviluppo artistico e la cooperazione internazionale.

The Best of Queen and Pink Floyd

The Real Ones

Elio Verga, Luca Tosato, Mirko Tagliasacchi, Paolo De Carli, Giovanni Fiorini, Nicola De Vincenzi, Alessandra Azzolina, Cristina Pimazzoni, Pietro Micheletti.

The Real Ones è una band veronese che interpreta due straordinarie realtà progressive/rock mondiali: i Pink Floyd e i Queen. Il gruppo propone i brani più significativi dei due famosissimi gruppi inglesi interpretando al meglio le loro sonorità. I musicisti hanno importanti esperienze acquisite in precedenti formazioni professionistiche e questo permette la realizzazione di uno spettacolo unico nel suo genere.

Trebisonda

Aksak Project

Achille Meazzi, Alberto Venturini, Nicola Mantovani, Eloisa Manera, Gianni Satta, Alessandro Cassani, Camilla Barbarito, Marco Turati.

Trebisonda racconta una viaggio che parte, va e si muove simultaneamente in più direzioni verso latitudini differenti a incontrare nuove musiche, altri saperi e rinnovati orizzonti emozionali. Europa, Asia, Africa e America Latina popolano e animano le tracce di questo disco sino a fondersi (e confondersi) per dare corpo e struttura a un progetto sincero e originale.